Un’Orso pupazzo in tessuto come “Terapia”


Orso pupazzo in tessuto come Terapia

Un’Orso pupazzo in tessuto come Terapia per i bimbi malatti, è il mio ultimo progetto che ha rapito il mio cuore, la mia mente e la mia anima.

Conoscete già il mio amato orso pupazzo in tessuto supereroe. E’ un pupazzo di pezza realizzato interamente in cotone, in versione supereroe con tanto di mantella e bellissimi pantaloni in jeans e scarpette.

Quello di cui vi voglio parlare oggi però, è d’ un orso pupazzo in tessuto come terapia, ed è quello realizzato per Francesco, un bimbo molto speciale.

La richiesta:

“Ciao, scrivo a nome di tutte le mamme e i lori bimbi amici di un bimbo molto speciale. Abbiamo recentemente saputo che è stato colpito da una grave malattia. Vorremo fare qualcosa tutti insime da donare a lui, e che ricordassi l’affetto dei suoi amici”

Ho provato ad andare oltre queste righe, e ho sentito il dolore di queste mamme per la notizia, ma anche un grandissimo gesto d’amore. Uno dei quei gesti che ormai non siamo più abituati a vedere.

L’inizio della terapia

Davanti alla richiesta di queste mamme, ho pensato di proporre loro un’orsacchiotto superoe. Ho datto la possibilità di scegliere un’altro soggetto ma insieme abbiamo pensato che fosse la scelta giusta. Ha un viso molto dolce e delicato e trasmette serenità. Sulla mantella ho ricamato al centro la lettere F (il nostro meraviglioso bimbo), e nella parte rossa tutte le iniziali degli amici.

Orso pupazzo stoffa

 

 

 

 

 

 

 

 

Sebbene l’obiettivo delle mamme era fare un dono che dimostrassi affetto, l’orso non poteva rimanere così. C’era bisogno di fare di più!

Così, ho pensato di inserire un cerottino che facessi riferimento ad una “bua” vissuta da questo orsacchiotto.

Orso pupazzo stoffa, bua

Orso pupazzo stoffa, la bua

Immedesimarsi ed esprimere i sentimenti

Per tutti i bambini è importante esprimere i propri sentimenti, ma per i bimbi malatti e ricoverati lo è ancora di più. Perchè nell’ attraversare una particolare fase di disagio, possono far fatica ad esprimere le loro paure, perplessità, dubbi.

Questo orsachiotto permetterà a Francesco di avere un compagno lungo il suo percorso. Per esperienza personale, so molto bene quanto i bimbi gradiscono un pupazzo in momenti come questi. Lo stringono a sè, piangono insieme, lo portano ovunque… Il nostro intento da mamme, è stato quello di realizzare un personaggio nel quale Francesco potessi immedesimarsi. Come? vedendo la bua che anche questo orsachiotto (come lui) ha. Non è stato un caso che anche il nome di questo orsachiotto iniziasi con la F, e nemmeno che avessi una mantella super potente.

E quale sarebbe il potere di questo supereo? Semplice, L’AMORE! Quello di tutti coloro che gli staranno accanto in questi momenti delicati. Perchè solo con l’amore possiamo uscire vincitori da tutte le battaglie che la vita ci presenta.

Ho trovato online questo bellisssimo articolo che vi condivido. Parla di un nuovo gioco interattivo che aiuta ai bimbi malati a esprimere pensieri http://www.meyer.it/index.php/ospedale/ufficio-stampa/9-news/2903-shop-talk-il-gioco-che-aiuta-a-esprimere-le-emozioni

Voglio ringraziare tutte le mamme che ogni giorno mi affidano lavori come questi. E’ per me una grandissima responsabilità ma anche un’esperienza che mi fa crescere umanamente sempre di piu.

Orso pupazzo stoffa

Un abbraccio affettuoso a Francesco e alla sua famiglia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.